FraNcesco
BeLLoTto
Vai ai contenuti

Menu principale:

SPETTACOLI > 2015

Il lavoro è una raffinata rilettura della Suite op. 29 di Arnold Schönberg scritta e interpretata da Maurizio Biondi.

I fondamenti della composizione, l'intuizione della dodecafonia, le ragioni ispirative della creazione vengono raccontate da una sorta di "ispettore
d'orchestra" che dà voce alle più complesse caratteristiche della partitura, indagata come si trattase di un copione di prosa.


Ne scaturisce un dialogo tra voce recitante e strumenti, tra pensieri e idee musicali.

In sostanza, si tratta della drammatizzazione di un percorso di genesi artistica.

Il testo originale di Biondi, fortemente sperimentale, è denso e affascinante, con ampi rimandi alla biografia e all'estetica del compositore.

L'Op. 29 viene eseguita raramente per le difficoltà tecniche ed interpretative poste dalla partitura.

Uno straordinario ensemble di musicisti è l'autorevole controcanto della trasognata scena da concerto.

© 2017 - Contenuti e immagini riservati
Torna ai contenuti | Torna al menu